Il lago di Bolsena
Lago di Bolsena l'Avifauna    1 2 3 4 5 6  7  8  
AVIFAUNA
La variabile morfologica della zona lacustre permette di ospitare diverse specie ornitiche stanziali ed altre di passo. Tra gli uccelli più diffusi è facile imbattersi in diverse specie di gabbiani, di folaghe, di anatre ed altri.
Tra i folti canneti in primavera-estate nidificano diverse specie di uccelli tra cui la cannaiola e il cannareccione, il tarabusino: un airone di piccole dimensioni che, per nascondersi, assume una postura eretta, col collo teso e becco all'insù, tale da farlo confondere tra le canne.
La presenza delle isole permette lo svernamento e la riproduzione per numerose specie di uccelli tra cui ricordiamo il gheppio, la taccola, il passero solitario, il gabbiano reale ed altre ancora.
I loro scogli rappresentano inoltre l'habitat naturale per i cormorani.
Una presenza significativa è quella della strolaga mezzana, specie rara in Italia che si nutre di piccoli pesci che cattura immergendosi fino ad 80 metri di profondità.
Il lago di Bolsena rappresenta per le sue caratteristiche uno dei bacini più importanti del Lazio per la presenza di uccelli svernanti, raggiungendo nei mesi di dicembre e gennaio una media annua di 3000 uccelli.